lunedì, maggio 01, 2006

Nami Sushi Restaurant

Ennesima sperimentazione di un giapponese a Milano, che questa volta si è rivelata molto soddisfacente.
Il locale ha aperto da poco, un annetto e mezzo circa, e quasi non si vede nemmeno, perché l’ingresso è una stretta porta nera che si affaccia su Corso di Porta Ticinese al n. 6;
Una volta entrati, si viene accolti in un’unica lunga sala divisa in due ambienti, uno nella parte iniziale del ristorante rialzato rispetto al resto è arredato con tre tavoli bassi per l’effetto tatami, l’altra parte invece copre circa una cinquantina di coperti con tavoli scuri e sedie rosse disposti in file ordinate lasciando lo spazio centrale per permettere il passaggio; al fondo ci sono le cucine, un bancone sulla sinistra è adibito alla sola preparazione del sushi, con tre cuochi cinesi che lavorano a ritmo serrato.
Il personale di sala, tre ragazze e il proprietario che sovrintende, è molto cortese e attento, e soprattutto veloce sia nelle ordinazioni che nello servire al tavolo.
L’ambientazione è piuttosto tetra, tutta giocata su tonalità scure e fredde, c’è molto nero e anche tanto legno, sempre molto essenziale.
Purtroppo il pranzo giapponese non era preventivato per cui non avevo con me la digitale.
I menù per la pausa pranzo sono circa 6 e hanno un prezzo che oscilla tra i 12 e 20 euro, il che dipende sia dalla quantità di porzioni, sia dalla scelta dei cibi, comunque tutti molto abbondanti.
Dato che la mia celiachia non mi permette di mangiare la salsa di soya, io ho optato per una scelta alla carta onde evitare possibili contaminazioni, un ottimo sushi misto e un altrettanto valido “rainbow horo-maki”, che consiste in un vassoietto di 8 pezzi di horo-maki di pesce misto e avocado, bellissima la presentazione poiché erano disposti a serpentina sul piatto, i maki ripieni di tonno crudo erano poi rivestiti con fettine di sashimi misto e avocado i cui colori creavano l’effetto arcobaleno. Impossibile terminare il pranzo, almeno per me, senza la mia gelatina di adzuki, da che l’ho scoperta non ne faccio più a meno!
Prezzi nella media, in due abbiamo speso 40 euro, contando anche due tè verde, e i coperti, unica pecca: il tè non era il matcha come al kokoro!
Vivamente consigliato!!!

Nami Sushi Restaurant
C.so di Porta Ticinese 6
20123 Milano
tel. 02 894 014 15
info@namisushi.it
http://www.namisushi.it/

1 commento:

Graziella ha detto...

Sempre per fare invidia a chi di giapponese non ne ha????
Ciao Gaia!