venerdì, maggio 19, 2006

Maguro Don alla mia maniera


Ovvero “Ciotola di riso e tonno”

Che fare a pranzo oggi? Fa caldo, tremendamente caldo…serve qualche cosa di fresco o quantomeno che non impegni la digestione in modo pesante, e allora che c’è di meglio di una bella ciotola di riso alla japo, altrimenti chiamato goham e una sana tartare di tonno?! Si lo so sono dipendente dal sushi&co che ci posso fare?!

Per il riso ho seguito i dettami di Kja.



Per la Tartare:

1 fetta di filetto di tonno
2 steli di erba cipollina tritati
il succo di ½ lime
1 cucchiaino di olio di sesamo chiaro
1 cucchiaio di olio evo
(un pizzico di sale: solo se non si mette la tamari/salsa di soya)
1 cucchiaino di tamari, (o salsa di soya…io la shoyu non la posso usare!)
semi di sesamo a piacere

-In una ciotola preparare un emulsione con il succo del lime, gli olii il sale, la tamari e l’erba cipollina;
-Tagliare a dadini piccolissimi il tonno e unirlo all’emulsione mescolando bene; coprire con della pellicola e riporre in frigo a marinare per una mezz’oretta;
-Quando anche il riso è pronto riporlo in una ciotola e disporvi intorno la tartare

beh…buon appetito!
Hugs,kisses&cookies

4 commenti:

gli scribacchini ha detto...

Lo sa la tua mamma che dici le parolacce?
ma, saperlipopette, riso con tonno era troppo facile?
Va bene va, siccome la ricetta è... est est est, sei perdonata
Lo zio
Ps, si dice OGB Organismo Geneticamente BASTARDO!

Gaia ha detto...

hm...sai che ogni tanto incappo in errori da "digitazione" veloce!

gli scribacchini ha detto...

Già alzata all'alba?
Buongiorno, Lo zio

Gaia ha detto...

si si...alba...qui alle 7 siamo in piedi, (io e la patacca!)e alle 8 ce ne imo a fare due passi per sgranchirci le gambe, non si cincischia!!!