mercoledì, novembre 02, 2005

A cosa serve l’affetto?

Già che il mio umore segue fedelmente l’andamento meteorologico, in questi ultimi giorni è grigio e nebbioso come il cielo che ci sovrasta.
Lunedì mattina ho portato Sky a fare il prelievo di sangue per avere una risposta a quello che potrebbe avere: Cimurro! La cosa poco rassicurante è che se l’è preso ancora prima di essere vaccinato a trenta giorni di vita, quindi appena nato se non direttamente dalla madre che era malata o quantomeno portatrice del virus. La prima vaccinazione ha tamponato l’evolversi della malattia trasformandola in forma cronica invece che acuta o iperacuta come vorrebbe il normale decorso.
Ora siamo sotto cura antibiotica oltre che antinfiammatoria per le zampette e di sostegno per la cartilagine, non oso fotografare la sua valigetta dei medicinali, perché non mi sembra il caso, ma fa spavento.
Io sono arrabbiata, anzi furiosa, per il fatto che ha solo 7 mesi ed è “marcio” come mi ha detto l’ortopedico, che grazie al cielo non aveva peli sulla lingua quindi ha evitato un inutile conforto sulla piena ripresa da parte delle sue articolazioni.
Sono arrabbiata con quelli che lo hanno fatto nascere fregandosene delle possibili conseguenze, perché come mi ha anche detto Lorenzo, oltre che i vari veterinari, di certo vedendo come sono messe le sue zampe c’è da pensare che entrambi i genitori siano altrettanto displasici, per cui mi chiedo: MA COME CAVOLO SI PUO' GIOCARE COSì? Non saranno esseri umani, ma sono comunque esseri viventi e anche loro patiscono, soffrono, sanno cosa sia la felicità e anche il dolore. Parlano con lo sguardo, come noi non siamo più capaci di fare da tempo immemore, non hanno la parola e meno male perché qualsiasi cosa avessero da dire, avrebbero comunque ragione loro.
Sono arrabbiata perché ha solo 7 mesi, vero che paragonato all’età umana si aggira sull’adolescenza 16-18 anni, ma guardandolo quando è in un prato che corre vuole giocare con gli altri cani con cui ha fatto branco, li segue per richiamarli, e poi dopo il primo slancio si ferma perché non riesce quasi a stare in piedi…io ho il cuore che piange.
A cosa serve l’affetto se poi le decisioni a cui vieni messo a confronto sono difficili e presuppongono comunque la sofferenza?
Per quanto possano servire…
hugs,kisses&cookies

3 commenti:

perec ha detto...

forza, forza, forza! a milano c'è un fantastico veterinario che si chiama davide cervia. l'ho avuto spesso ospite in trasmissione. se ti serve, fammelo sapere. forza sky!

Gourmet ha detto...

DAi gaia,DAI... Forza SKY...
Lo so è dura, ma purtroppo se pensi che la crudelta'umana abbandona un bambino appena nato (figlio/sangue del tuo sangue),che e' down,cosa pensi che importi, ad un "umano" che vende/o regala, per me e' lo stesso, un cuoricino come sky di 30 gg??

Forza gaia, guarda Sky,guarda i suoi occhi..Lui ha forza anche per te.. Loro sono la nostra forza!!

Un abbraccio a tutti e due... ;)

Sandra

beatrice gulinati ha detto...

Forza sky,sei splendido! come lo è la "tua famiglia"!