domenica, ottobre 01, 2006

Biscotti Castagne&Rosmarino

Non avendo mai provato ad usare l'olio evo nella preparazione di un dolce, in una delle giornate meno febbrili mi ci sono cimentata, prendendo come ispirazione la ricetta del castagnaccio e riadattandola come se dovessi fare una pastafrolla.
Infatti gli ingredienti principali di questi biscotti sono farina di castagne, rosmarino e olio evo.

190g farina"00"
60g farina di castagne
1 uovo sbattuto
70g zucchero di canna "dulcita"
50g zucchero semolato
un pizzico di lievito x dolci
3-4 cucchiai di olio evo delicato (ligure)
un rametto di rosmarino spezzettato grossolanamente

-Setacciare le farine con lo zucchero, il lievito e il rosmarino;
-Formare una fontana al centro e versare l'olio iniziando ad impastare;
-Aggiungere l'uovo sbattuto e impastare bene fino ado ottenere una palla morbida e compatta, nel caso aggiungere ancora un cucchiaio di olio.
-Lasciar riposare in frigo almeno un'oretta;
-Preriscaldare il forno a 180°
-Riprendere l'impasto, lasciarlo a temp. ambiente una decina di minuti e poi iniziare a stendere la sfoglia da cui ricavare i biscotti della forma desiderata;
-Infornarli per 10-12 min.
Come tutti i biscotti è bene conservarli in una scatola di latta, appena tolti dal forno sono molto morbidi e friabili, dopo un paio di giorni diventano più secchi e si accompagnano bene ad un té caldo.
Hugs,kisses&cookies

Per FrancescaV: guarda questo è il sito di GoodFood, o meglio è la sezione della BBC dedicata al mondo gastronomico!

8 commenti:

valentina ha detto...

Beh,se erano quelli che mi sono strafogata io stamattina a colazione,sono buonissimi!!!come sempre.
baci

Gaia ha detto...

si vale sono quelli...erano il premio!

Maria Giovanna ha detto...

Ma che belli, mi invieresti una foto dello stampino?

gli scribacchini ha detto...

Ne hai tenuti un paio per Scai e per me?
Lo zio

Gaia ha detto...

Ziottolo bellolo!certo...ma scai beneficia di una gallina lessa, piuttosto che dei biscotti!

@MariaGiovanna, devo giusto fotografare lo stampo perchè non è la solita formina, ma direttamente il mattarello intarsiato che premendo sulla sfoglia già le da le sagome!

Anonimo ha detto...

Interessante, dove l'hai comprato?

Francesca ha detto...

che fico questo mattarello!! biscotti molto particolari e sicuramente golosi. Grazie per il link che mi andrò subito a vedere. Ciao:)
Francesca

Gaia ha detto...

ciao Mariagiovanna,
il mattarello (che mi scuso per non aver ancora ritratto), arriva diretto dall'Alsazia.regalo della mamma dalla loro ultima vacanza!
magari si trova anche su internet