lunedì, febbraio 27, 2006

Marble Cheesecake

Ingredienti (x 10 persone):

Per la base
300g biscotti secchi
150g burro fuso

Per la Crema:
300g Philadelphia, o altro formaggio cremoso
300g ricotta fresca
3 uova intere
3 cucchiai di zucchero semolato
250g cioccolato fondente fuso

-Preriscaldare il forno a 180°;

-Munirsi di uno stampo a cerniera da 26cm, coprire il fondo con carta-forno e imburrare bene le pareti;
-Tritare finissimamente i biscotti, sciogliere il burro e unirlo alla farina ottenuta, mescolare con un cucchiaio di legno e versare il composto sul fondo dello stampo, livellare bene e compattare il tutto;
-Passare in frigo una ventina di minuti, poi cuocere solo la base 10min in forno già caldo, togliere dal forno;
Preparare la crema:
-Lavorare il Philadelphia e la ricotta qualche minuto con le fruste elettriche, fino ad ottenere una crema morbida;
-Aggiungere le uova leggermente sbattute con una forchetta, una alla volta e continuare a sbattere;
-Aggiungere anche lo zucchero;
-Lasciar fondere il cioccolato a bagnomaria;
-A questo punto riprendere la base e iniziare a versare la crema e il cioccolato alternandoli, dopo aver versato il cioccolato, creare delle onde con la punta di un coltello o uno stuzzicadenti per creare l’effetto marmorizzato.
-Infornare per 30 min.
-Togliere dal forno e lasciar raffreddare nello stampo fino a che la cake non si abbassi naturalmente da sola, togliere la cerniera dallo stampo e servire…
Hugs,kisses&cookies

Solitamente non mi dedico a queste dosi massicce, ma ieri mattina lavoro di coppia con la mamma che ha deciso di deliziare i suoi colleghi con una sorta di brunch a base di pane&salame e torta da ottomila kcal a briciola!
In teoria la ricetta originale non prevedeva la sostituzione di parte del formaggio con la ricotta, ma a mio avviso usare la ricotta rende questo tipo di dolci molto più morbidi e soprattutto meno pesanti, solo philadelphia o mascarpone sono una vera cintura di piombini dopo il primo assaggio, anche nella mia versione del Tiramisù, sostituisco volentieri il mascarpone che per carità è ottimo se fresco, ma troppo pesante con due terzi di ricotta fresca…in ogni caso tolgo la ricotta dal frigo un’oretta prima di utilizzarla e la lascio colare bene in un colino a maglia fitta, così che non bagni troppo la crema che preparo.
 Posted by Picasa

8 commenti:

Graziella ha detto...

E' un'opera d'arte! Un pittore non avrebbe saputo rendere meglio! Complimenti a te e mamma!

Gaia ha detto...

si beh lavoro a quattro mani ha dato un buon risultato...aspetto segnalazioni dai colleghi della mamma!
credo di rifare un salto al negozio etnico tra qualche giorno perchè vorrei riprendere i dolcetti di riso&soya, se ne vuoi qualcuno te lo spedisco volentieri! fammi sapere

Zora ha detto...

sembra veramente ottima e poi adoro le cheesecake!

Kjaretta ha detto...

una delizia per gli occhi e immagino anche per il palato! Comunque sono della statale, scienze politiche, tu invece sei in Festa del Perdono?

Lucia ha detto...

uff anche io voglio fare il cheescake...ma siamo a dieta....

Gaia ha detto...

lucia allora questo per una dieta non va bene!

titti ha detto...

stupendo gaietta o copio incollato la ricetta!!!!!!!!!!!!!
sei bravissima!!!
titti

Vaniglia ha detto...

Noooo...Gaietta stavo girovagando a zonzo per il tuo blog e ho avuto un mancamento improvviso!!!!MERAVIGLIAAAA!Visioneeee edenica! Complimenti anche a mammà, golosissima!Ma è bellissima, il marmorizzato ti era venuto proprio benissimo... Azzeccatissima direi la scelta della ricotta, perchè altrimenti uno dopo il collasso per la bellezza rischia il collasso da "piombino"! bella, bella, bellissima!
A presto!