giovedì, luglio 26, 2007

Un cane o un salmone?! ho perso le speranze!

Ufficialmente Scai ha dismesso i suoi panni e peli di cane per trovare la sua vera natura: ha capito dopo attenta riflessione che la vita acquatica è ciò che più gli si confà! Ha tramutato il suo essere in pesce di dimensioni abnormi e confuse, ma tantè..in quest'era di confusione sessuale e promiscuità più o meno dichiarata, lui ha trovato la sua strada...si quella del salmone affumicato!

Dopo una prova tecnica al lago di Como, località Domaso, ha ufficializzato la scelta in questi ultimissimi giorni risalendo le correnti dei torrenti valdostani.

Le sue giornate trascorrono nel pieno adattamento ai ritrmi della montagna in estate; tra una pascolata insieme alle mucche e un rotolata già dal prato ancora umido di rugiada ha anche pensato di rinforzare la muscolatura delle zampe su su per il torrentello.

Con una delle sue espressioni di maggiore intensità e concetrazione ha poi suonato il gingillo della paperella di plastca per chiedere una tregua dalla troppa fatica fisica! Meno male altrimenti poi il cazziatone dal veterinario me lo sarei sorbito io al rientro dalle vacanze e ciao ciclo di agopuntura...lo avrebbe fatto poi al mio cervellino invece che alle sue articolazioni! Cane disgraziato sprezzante del dolore e giovane temerario!!!! te possino!

Sta di fatto che la bestia è partita esattamente da 6 giorni e io me lo sono già sognato tre volte perchè mi manca da impazzire...non si può non si può e devo andare avanti a non vederlo per altre tre settimane?! none siste io questo fine settimana prendo armi bagagli, coniglio (non mio ma di mio cugino in pensione momentanea dalla nonna) nonna e andiamo su in campagna ad aspettare Scai e i miei al rientro dalla loro vacanza montagnina! Quando poi papà scaricherà le foto sarò ben lieta di metterle nell'archivio; Questo + che un post è stato un vero e proprio sfogo personale perchè sto letteralmente impazzendo senza la mia bestiaccia che mi porta i suoi mille giochini e con cui rotolare sotto la canna dell'acqua nei momenti di afa, ma meglio che stia respirando aria pulita e fresca!

Da qui alla mia di aprenza non credo che pubblicherò grandi prove tecniche di cucina perchè sinceramente sto un po' trascurando la vena gourmand che dovrei avere tra la carotide e le papille gustative...diciamo che negli utlimi giorni si è adattata alla forma dei villi intestinale per un celiaco che non sa di essere tale davanti ad una pizza 4 formaggi...mi sento colorita nelle espressioni ma devo anche supplire alla mancanza della mia metà che è appena partito per Berlino-Praga...oddio che patetismo, ma chissenefrega... vanigliozza mia tu mi capisci in questi prolassi verbali che tanto ci accomunano, parole parole parole...

In attesa di ulteriori capocciate contro il muro per ritrovare la perduta sanità mentale, mi congedo con i consueti Hugs,kisses&cookies

11 commenti:

Vaniglia ha detto...

BEMMA SON DOMANDE?!?!
Ma anche Sì!.. che ti capisco..la blogorrea (e tutti gli affini) te pija e chi se la scrolla più!
L'è normale... Andònia, fa cardo!
^-^
Dai allora se sei già in astinenza fai ste valigie e fatti a strizzare per benino anche tu con la bestiaccia!
;-P
Baciiiiiiiiiiiiiiiiiiii,
Ali

Alice/Ecila ha detto...

Non può che sconvolgermi il fatto che sembri molto più dispiaciuta all'idea di stare lontana dal tuo cane (e infatti vuoi raggiungerlo) che dal tuo fidanzato (che non raggiungerai). :O

Scusami, non sembrerò delicata e questa di fare sempre il pelo verso uscite in cui si dà l'impressione di preferire gli animali alle persone è una mia fissa... ma del resto, se uno scrive qualcosa su un blog, è giusto che riceva i commenti che suscita quello che, sicuramente limitato dal mezzo, ha espresso.

Dolcetto ha detto...

Ma quant'è un tesoro scai??! Troppo bello! Un amore di salmone!
Quindi in questi giorni sei senza i tuoi grandi amori? Bè, sono contenta che almeno con uno ti ricongiungerai presto. E il berlinese-praghese sta via tanto. Bè, spero volino questi giorni di lontananza.
Comunque mi associo anch'io alla malattia che ha colpito voi due: la blogorrea... la maggior parte delle volte mi devo proprio frenare o finisco per passare la giornata a scrivere!
Baciuzzi, buon w.e.
PS: è bellissimo domaso vero??

Gaia ha detto...

Ecila ti rispondo subito:
l'affetto che provo per il mio cane non è minimanete comparabile a nessun tipo di altro affetto che possa provare per una persona che sia il mio ragazzo o che sia parte della famiglia; sono due affetti completamente diversi nati in modi diversi e svluppatisi in modi molto diversi, quello che mi lega a Scai è un affetto che vedo riflesso nei suoi occhi e quello che abbiamo passato insieme tra gioie e dolori nei veri sensi dei termini sono un'epserienza così unica che sono assolutamente felice e onorata di averle potute condividere con lui;

Ho la fortuna di avere accanto una persona che ama Scai oltre che il suo cane tanto quanto me, e anche in questo caso l'affetto è completamente ricambiato, non si tratta di preferenze o scale in cui qualcuno viene di prima di altri, non mi interssa dare un valore agli affetti mettendo uno prima dell'altro non è così che interpreto il voler davvero bene a qcno;

Il mio ragazzo mi manca davvero tanto, ma non sono qui a piangere o chiudermi nel mio brodo solo perchè siamo momentaneamente lontani; si sta godendo due città che aveva voglia di conoscere e sono felicissima per lui che stia facendo questo viaggio in compagnia di uno dei suoi migliori amici non avrebbe potuto avere fortuna più grande...non mi sento privata di nulla solo perchè in queste settimane non staremo vicini; siamo innamorati e siamo felici ovviamente abbiamo voglia che il tempo che ci tiene lontani passi velocemente così da poterci vedere quanto prima ma non ci struggiamo a vicenda per la lontananza perchè non sono i mille sms che ci possiamo mandare o le mail che ci possiamo scrivere che ci fanno sentire più innamorati noi sappiamo di esserlo e ce lo dimostriamo sempre con una naturalezza tale che anche in occasione di questa lontananza siamo cmq tranquilli.

Alice/Ecila ha detto...

Sì, ma quello che mi lascia basita, ogni volta che leggo te, ma che mi succede con tantissime altre persone, è che consideriate il cane un QUALCUNO, che ammettiate candidamente di parificarlo ad esseri umani (e addirittura alle persone a cui tenete di più, come i familiari), che ne parliate in continuazione con affetto e compiacimento più di quanto facciate dei vostri amori, dei vostri amici, dei vostri parenti e magari dei figli, che in certi casi vi mettiate a fare miliardi di discorsi sull'indipendenza dalle altre persone, e poi vi riveliate dipendenti da un animale (tu dici di trovare insano passare giornate intere con il proprio amore, ma sono sicura che non troveresti insano passarle con il cane).

Non è un insulto, è che veramente io questa mentalità, comune a tanti, eh, non la riesco a capire, mi sembra il frutto di una società malata, con delle dinamiche affettive e relazionali molto sballate al suo interno. Guarda caso sempre più persone vivono sole, guarda caso qualunqe progetto concreto di famiglia e di coppia tende a venire rimandato o annullato perché considerato lesivo dei propri tempi e spazi, guarda caso la solidarietà verso le categorie sociali più deboli è ai minimi storici e guarda caso, toh, aumenta il numero degli animali domestici e la loro considerazione. Magari dai da mangiare ai poveri cagnolini abbandonati, magari al tuo scai dai tutte le prelibatezze del mondo, ma non ti sogneresti mai di portare le tue opere culinarie alla mensa dell'Opera San Francesco.
Ancora un po' e si discute dei diritti dei cani più che di quelli dei bambini (per non parlare di altre categorie, come gli extracomunitari, ma loro sono brutti e non hanno gli occhi teneri), ancora un po' e avranno più spazio nei parchi loro. Perché sono più carini, più affettuosi, creano meno problemi e fa figo volergli tanto bene e di sentircisi visceralmente attaccati, e poi gridare al mondo alla propria indipendenza e separazione dalle altre persone.

Avere un rapporto continuativo e intenso con un animale, specie con un cane, amarlo, rapportarsi a lui, è molto più facile e poco impegnativo che fare lo stesso con le persone (e comunque i rapporti poi vengono equiparati, considerandoli solo diversi!!! Come se costassero la stessa fatica!) , e per questo mi dà l'idea di essere così comune, così sopravvalutato.

Gaia ha detto...

Non considero il mio cane alla stregua di una persona sono ancora capace di scindere queste due cose, però ho deciso di farlo entrare nella mia vita e di conseguenza anche all'interno della mia famiglia nella quale è stato accolto con amore e affetto e di conseguenza ho deciso che da quel momento mi sarei occupata di lui offrendogli quello che penso sia il meglio per lui e non si tratta di leccornie o giochini plasticosi fatti dai bambini cinesi, no non quello ma di affetto lo stesso che lui è capace di regalare solo muovendo la coda in qualsiasi momento della sua vita;

Rapporto facile con gli animali?! no per nulla soprattutto quando decidi di provare queste sensazioni e quelle emozioni da adulta non avendone mai avuti prima, cambia la vita ci sono sacrifici e non solo per gli orari della pipì; la vita in qualche modo viene stravolta ma personalmente tutto quello che ho passato per lui lo rifarei seduta stante.

Solo perchè non mi metto a fare propaganda a quello che faccio all'infuori di casa non vuol dire che non mi attivi anche per chi non è così fortunato come ritengo io di esserlo.

Mi spiace, non mi conosci bene da sapere che cosa faccio della mia vita e come gestisco la parte affettiva, non sai che tipo di rapporto ho con il mio ragazzo, non sento il bisogno di dirgli ogni due secondi che sono innamorata come non ho bisogno di sentirmelo dire con la stessa frequenza, mi basta uno sguardo per capire che è così e non vuol dire che ci amiamo di meno solo xchè non ci mandiamo 40mila msg o mail o diventiamo afoni a furia di dircelo; non passiamo insieme le 24h non vuol dire che non ci amiamo;

Ammiro davvero moltissimo chi si prodiga per il bene altrui sacrficando anche parte della propia vita e regalandola a chi non ha la nostra fortuna, ma anche in questo caso mia personalissima opinione, bisogna avere una certa predisposizione, io non credo che faccia parte di me così intensamente per cui mi adopero fino a che mi rendo conto di essere in grado di farlo ma non per egoismo o mancanza di voglia ma perchè ritengo che sia molto più utile farlo nella misura in cui c'è davvero lo slancio emotivo e pratico per farlo, perchè farlo tanto per o perchè poi diventi una sorta di forzatura per come sono fatta io sarebbe inutile nei confronti di chi potrebbe avere il mio possibile supporto perchè io non sarei in grado di dare quanto davvero ci sarebbe bisogno di dare; mi sono messa alla prova in questo e quando mi sono aaccorta che io in primis non mi ritenevo all'altezza di poter far sentire le persone che stavo "aiutando" al meglio, ho ceduto a chi invece aveva il dono di poter regalere davvero tutta la serenità di cui avevano bisogno.


Come dici il blog è fatto anche per uno scambio di opinioni, ma dato che è anche assolutamente personale io ho deciso di dare questa impostazione, ti sembra banale? poco profonda? solo chiacchiere e niente di concreto, non ti piace e non condividi il mio punto di vista e modo in cui affronto la mia vita? va benissimo, abbiamo impostato le nostre esistenze in modi diversi, di certo non ti vengo a dire come vivere la tua vita e non critico come lo fai perchè se tu sei felice così allora hai già raggiunto credo uno degli obiettivi più importanti che si possano avere;

io sto imparando tante cose, giorno dopo giorno devo ancora crescere tanto e lo faccio anche sbattendo la testa contro i muri che incontro, ma mi piace come ìvivo mi piace quello che faccio perchè anche se non sono brava in duemila cose mi basta esserlo davvero in quello che mir ende felice in quello che mi fa avere il sorriso e mi fa stare bene anche con le persone che amo e che mi vogliono altrettanto bene.

Io la vedo così può essere condivisibile come non esserlo, ma finito lì.
Cerco di avere un rapporto il più possibile all'infuori da polemiche con chi incontro perchè non mi piace dover questionare su tutto.
Ti auguro una buona domenica e considero chiusa la questione.

Gata ha detto...

hai un cane splendido, non lo dico tanto per dire. E soprattutto si vede quanto gli vuoi bene. Brava. Uno dei miei più grandi desideri è quello di avere un cane ma prima o poi ci riuscirò, ne sono sicura. Vivi

Gaia ha detto...

grazie vivi,
spero che il tuo desiderio si possa avverare, io ci ho messo 23 anni prima di accogliere scai ma valeva la pena aspettare così tanto! e vale la pena ogni cosa che facciamo insieme, sempre!

quellomenoamatorispettoalcane ha detto...

eddai figa anche qui a spaccare l'anima?
ma i fatti propri mi sa che sono passati di moda qualche anno fa e io, come al solito, sono rimasto indietro.

Alice/Ecila ha detto...

I fatti propri sono passati di moda al punto che c'è gente che ne racconta una parte, con tanto di foto, su blog e forum, e poi si stupisce se suscita interesse, impressioni o commenti.
Cosa vi mettete in mostra a fare su dei siti pubblici, alla portata di mezzo mondo, se non avete voglia di essere letti o mettervi in discussione? Allora tenete diario segreto chiuso a chiave e mandatevi solo bigliettini segreti, e discutete delle vostre idee solo con conoscenti che vi diranno "bravi, bravi, la penso uguale, avete ragione!". Arricchente.
Non volevo stracciare i maroni ne' entrare in un discorso personale, semplicemente non condivido certe affermazioni scritte qui su un certo tipo di rapporto e mi pareva interessante farlo notare e discuterne in merito... Può essere interessante sapere che non tutti hanno la nostra stessa idea, no, e che le nostre parole possono suscitargli altre impressioni?
Per il resto, Gaia, fai molte affermazioni sbagliate e mi spiace che tu abbia pensato queste cose. non ti reputo una persona vuota, mi piace come scrivi, e il mio discorso era su un'altra base, assolutamente non personale. Ma questo non significa che debba essere d'accordo con ogni cosa che dici, e che da certi argomenti non possano sorgermi impressioni o riflessioni. E secondo me è a questo che servono i commenti su un blog.

quellomenoamatorispettoalcane ha detto...

"Può essere interessante sapere che non tutti hanno la nostra stessa idea, no, e che le nostre parole possono suscitargli altre impressioni?"
per me no. e soprattutto non ficco il naso negli affari privati e personali della gente, cosa che tu hai fatto con l'aggravante dell'off topic (chiamiamolo così), giacchè nel post in questione non si faceva menzione del suo fidanzato se non quale postilla/aggiunta. indi hai fatto un paragone che definire scazonte sarebbe quasi fargli un complimento, senza aver la minima base solida da cui partire visto che non mi sembra che tu conosca lei o il suo ragazzo in modo tale da poterti lanciare in giudizi e, cosa ancor peggiore, in lezioni di morale, affetto ed amore da una cattedra auto-assegnatati. hai ribadito poi più volte che se uno scrive in un blog si deve aspettare ecc (ecc=roba noiosa); che forse dovevi crearti una base teorica per lanciarti con tracotanza e superbia in commenti e soprattutto (mado'...) paragoni tra affetti di natura diversa?
che poi, hai deciso tu quale e come sia il rapporto tra il padrone (che brutta parola, vero?) e il cane? hai mai chiesto? informata? provato? itnerrogata? parmi di no, ma potre sbagliare (ma anche no).
e garantito sto dimenticando di dire qualcosa. lo so già.