domenica, agosto 27, 2006

Lontani Dal Mondo

Risponde la confusione mentale della Ietti…
si prega di lasciare un messaggio dopo il segnale acustico e sarete richiamati…beeeep….

Lontani Dal Mondo

Seduti in macchina a parlare
mentre vivi la luce che al mattino scompare
questa è l'ora giusta per sognare
quando le frasi vengon fuori da sole
Seduti in macchina a parlare
tanto il mondo si è spento
quando hai spento il motore
è proprio lì che mi lascio andare e dico le cose che non sapevo dire
Che strana la vita basta un po' di calore
Vorrei restare qui
vorrei vivere qui
per sempre qui
E continuare così
se mi dici di si continuiamo così
Seduti in macchina a parlare
sul vetro due gocce come fosse un bicchiere
un bicchiere grande che ci guardi dentro
e che niente nasconde tranne questo momento...
Lontani dal mondo
lontani abbastanza
Vorrei restare qui
vorrei vivere qui per sempre qui
E continuare così
se mi dici di si continuiamo così
-Negrita-

La ietti in questa ultima settimana sta facendo proprio un gran casino, in preda alla follia più pura si è anche data al tiro con l’arco; chi mai avrebbe pensato che avrei potuto lanciarmi in questa disciplina?! = ) una sola lezione, breve, mooolto informale tra una chiacchiera una ripresa di concentrazione, lo scocco della freccia e una buca scavata da Sky, (ma che figure mi fa fare!)
Km macinati tra tangenziali e autostrada alla volta di una zona a cavallo tra comasco e varesotto, senza la benché minima idea destinazione finale, recuperata ad una rotonda con la promessa di una bambolina come premio!
Discorsi da affrontare, parole da trovare…responsabilità da accollarsi, incontri che non si vorrebbero fare perché tanto non c’è nulla di nuovo da mettere nel piatto, da prendere come una pillola amara con mezzo bicchiere d’acqua sperando che una volta mandata giù poi non si debba ripetere ad intervalli regolari…
E cucinare, biscotti biscotti e ancora biscotti, la mia arma contro la tensione quella felice di tensione, quell’adrenalina che in qualche modo deve essere scaricata e allora via con i frollini, e i biscotti e il colesterolo che sale e la mia fantasia che galoppa verso nuove frontiere della frolla, con glutine e senza glutine, al cioccolato, al limone e alla nocciola;
E aspettare un’amica che parte per la Francia, a distanza per sei mesi, una costola che si stacca, e un’amica che è sulla via del rientro…Anna torna!
Una lettura che non aiuta a capire una mazza, ma nella quale perdersi e un diario che ha finito le pagine gonfio di emozioni e domande;
L’umore che sobbalza dal mattino alla sera, l’astinenza da comunicazione, il cellulare sempre sotto lo sguardo quando prima invece era dimenticato anche giorni sulla scrivania silenzioso…e crollare alle 22.00 di un sabato sera con gli occhi stanchi, la testa libera e il cuore più sereno e sogni che sono lì in sospeso per i prossimi dieci giorni.
Hugs,Kisses&cookies

5 commenti:

titti ha detto...

Gaia non e' che siamo gemelle????!!!?? sto provando le tue stesse sensazioni......ieri sabato a casa anche io e anche io addormentata sul divano presto.....
condivido in pieno quanto hai scritto se fossimo della stessa citta' verrei immediatamente a conoscerti!!!!!
un bacione
titti

Gaia ha detto...

Ciao titti...
senti una trasferta bolognese o milanese in giornata si può fare...un caffè e due chiacchiere sono sempre graditi!!!

gli scribacchini ha detto...

Cito testualmente (copincollo):
"follia più pura si è anche data al tiro con l’arco; chi mai avrebbe pensato che avrei potuto lanciarmi in questa disciplina?! = )"
E allora? Cosa c'è contro il tiro con l'arco e chi, per alcuni anni, ne ha fatto uno sport?
Lo zio quasiistruttorefederaleexcompetitoreditiroconl'arco.

Gaia ha detto...

Contro il tiro con l'arco assolutamente nulla! ANZI!!! ; ) allora ti farò conoscere il mio istruttore... = )
= )
= )
= ) ; )
...

annie ha detto...

GAIUZZAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA