mercoledì, aprile 12, 2006

A Modo Mio


Dai che forse non tutto il male viene per nuocere, tra tutto quello che è successo di così scombussolante devo trovare qualche parola di ringraziamento perchè a fare da colonna sonora a quella favola del post precedente spesso e volentieri c'erano i Negrita e una delle canzoni più belle loro la riservavano sempre come conclusiva a qualsiasi concerto..

Prende bene stare fuori oggi che è primavera
prende bene andare in giro con il sole che saluta la sera
oggi che è primavera
E ho buttato via i pensieri via la noia e il magone
li ho buttati tutti quanti stamani tutti dentro a un bidone e fuoco col kerosene
E a modo mio,
a modo mio sono contento un poco anch'io
E a modo mio,
a modo mio sono contento un giorno anch'io
E a modo mio, ringrazio Dio
oggi la storia la faccio io, a modo mio
E' che oggi sono in forma oggi è un giorno speciale
di quei giorni che non vengono spesso come le eclissi di sole
che le puoi quasi contare
E le bambine, le bambine oggi sono gentili
le bambine oggi fanno un sorriso ai fischi dei militari
oggi è un giorno alla pari
E a modo mio,
a modo mio sono contento un poco anch'io
E a modo mio,
a modo mio sono contento un giorno anch'io
E a modo mio, ringrazio Dio
oggi la storia la faccio io,
a modo mio
Non è un inno o una dichiarazione d'intenti, è solo che oggi pomeriggio quando la stavo ascoltando mi sono tornati alla memoria tanti bei momenti e come canzone mi sembrava abbastanza in linea con quanto mi si presenta...
Hugs,kisses&cookies

11 commenti:

MaestraZen ha detto...

Ciao Gaia, sono sincera nn so bene che dire.. quando si sente che non ci sono spiegazioni, che le cose possono cambiare così in fretta la delusione è sempre molto forte. Purtroppo a quella sensazione lì non c'è soluzione. C'è solo costruzione, sensazioni, ricette, passeggiate in questa primavera che inizia, ci sono amiche e amici, c'è la patacca! e soprattutto ci sei tu stessa. è sciocco dirlo così ma per me ripartire da me e dalla mia vita profondamente è sempre stata la soluzione. le domande tante volte sembrano e forse sono senza risposta: non ti affannare a cercarla o provaci almeno..grazie alla persona che te la deve o grazie a te stessa la risposta più vera e più giusta ti si parerà davanti quando meno te l'aspetti. per me è sempre stato così.
Mi dispiace davvero molto ma sono sicura che una sognatrice come te (in questo ti capisco molto bene) ricomincerà presto a sognare...nel frattempo un abbraccio. e forza Gaietta!
Sara

annie ha detto...

sono d'accordo... spesso i perchè non vengono mai a galla. Quindi non affondare alla ricerca della risposta, ma piuttosto pensa a riprendertiti.. dedicati tempo e cure e cerca la compagnia degli amici.. quelli veri, quelli che ti conoscono davvero sapranno farti stare meglio anche con poco :-)
E poi abbi pazienza.. anche se ora vorresti svanisse presto tutto, ricorda che ognuno ha i suoi tempi di ripresa che vanno rispettati.. con la fretta non si combina niente di buono.

baz

Gaia ha detto...

Avete ragione entrambe, cercare delle risposte ad ogni costo è solo uno spreco di forze che non viene ripagato perchè quelle risposte non ci sono. Non ho fretta, ho solo voglia ora di capire che cosa mi aspetta, ma anche per questo sto imparando a dare tempo al tempo...la mia indole è ancora legata al "tutto&subito", ma mi sto accorgendo che lasciare che la vita proceda secondo i suoi ritmi può portare anche tante belle sorprese oltre che brutte batoste!

Le amicizie sono fondamentali, annina cara a te mi sto appoggiando davvero tanto, abbiamo trovato un buon equilibrio e non smetterò mai di dirti che tutta l'energia che stai usando con me ora ti sarà ridata con gli interessi non appena ne avrai bisogno!

perec ha detto...

cara gaia,
ieri ero a pezzettini, un po' perché è andata bene e un po' perché mi sono scritta da sola le idee, come volevasi dimostrare. l'inaffidabilità è confermata dal fatto che ha chiamato un quarto d'ora prima della mezzanotte di martedì per dire che non aveva pensato a niente che gli piacesse. la cosa di ieri è andata bene, doppiamente bene, come ti dirò a voce. sono zitta zitta perché voglio capire quanto sono malata e curarmi. una cura che lo debelli definitivamente. tu, invece, sei un tesoro. torno a milano fra due settimane. usa la mia mail, le mie orecchie e anche i piccioni viaggiatori, se ti occorre.
baci.

RoVino ha detto...

Gaia, la sensibilità rende la vita più difficile ma senza di essa saremmo degli essere amorfi. La canzone che hai scelto è molto bella, ti propongo di godere delle immagini che ho pubblicato dal mio giardino, sono sicuro che ti daranno benessere, anche se solo per un breve momento.
Rob

Kjaretta ha detto...

Gaia, guarda avanti, questo cambiamento che ora e` brusco e inaspettato puo` portarti in futuro delle belle opportunita`. Te lo
auguro di cuore e ti abbraccio forte, Kja.

gabri ha detto...

ciao:) sono gabri. sono passata a vedere il tuo blog. è proprio carino:)
mi ha fatto piacere ricevere "visite" sul sitino e sul blog.
metterò il tuo blog tra le mie pagine preferite, osì ogni qual volta vorrò provare una nuova ricetta, farò una capatina qui:)
ciao, gabri.

cannella ha detto...

Ciao Gaia, mi dispiace davvero...ci vorrà del tempo prima che tu riesca a ritrovare un equilibrio. Buona Pasqua, abbi cura di te.

annie ha detto...

non hai bisogno di restituirmela tutta questa energia.. è un piacere riuscire ad usarla per farti sorridere!

titti ha detto...

ciao gaia mi dispiace tantissimo, ma tutto passera davvero credimi, orami sono 6 mesi che sono single ma sono riuscita a trovare un mio equilibrio, c'e lo fatta, sono stata malissimo come sai anche tu ma l'ho superata.e' difficile ma e' cosi bella la vita che non e' giusto rovinarla per qualcuno o qualcosa che alla fin fine dei conti non ci ha accettato per quello che siamo per la nostra bellezza sopratutto interiore.forza davvero gaia con tutto il cuore ti sono vicino.tieni duro.
un abbraccio enorme.
titti

Graziella ha detto...

Un augurio di una buonissima Pasqua! Perchè sia l'inizio di qualcosa di bellissimo!!! Baci