giovedì, marzo 17, 2005

Ci sono ancora!

Uh, quanto tempo lontana dalle mie paginette virtuali! Credo che se ci fosse la possibilità di trasferirsi direttamente in Statale potrei farci un pensierino, ormai passo le mie giornate vagando da un’aula all’altra e annoiandomi profondamente durante quelle stramaledette ore buche tra una lezione e la successiva!
News ce ne sono parecchie…sabato sono andata in quel di Malgrate, “amena” località sulle sponde del Lago di Como, per quel famoso colloquio alla radio. Fortunatamente era informale perché sono anche arrivata in ritardo, sarà stato il secondo ritardo della mia vita e guarda che sfiga proprio quando si tratta di un possibile impiego…mannaggia al traffico che mi ha costretta ad un’ora di coda per uscire da Sesto e arrivare a Monza, cioè 5km!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Per fortuna che Ste mi ha accompagnata, fossi stata da sola mi avrebbe preso un’ondata di sconforto, invece in due abbiamo sdrammatizzato. Mi è arrivata ieri la comunicazione che la “scelta non è caduta su di me” per la collaborazione di una giornata piena, ma sono interessati ad una collaborazione saltuaria, però a quella non sono interessata io per cui “nisba”, come si dice qui a Milano!
Ci ho guadagnato un piacevole pomeriggio speso a passeggiare sul lungolago in compagnia del primo sole della stagione e di Ste, che era a rischio infarto ogni mezzo passo, già che notoriamente appena spunta un raggio di bel tempo Lecco è presa d’assalto da tutti i centauri milanesi e brianzoli che si dilettano a sgommare sulle curve sinuose del Lago. C’erano moto di ogni sorta, colore, cilindrata parcheggiate davanti alla gelateria del centro…io ero intenta a scegliere tra i tanti gusti il mio primo gelato e lui invece era concentrato a farsi del male in estasi passando da un CBR ad una Yamaha, senza dimenticare qualche Suzuki,(branzino…ma ti pare che una moto si possa chiamare branzino????), e chiedendomi riguardo ad ognuna: “dai regalami la moto”, la mia risposta era puntualmente: “ma guarda che mi sa che faccio in tempo a fare la patente della moto e prendermi un bel Monster prima io di te!”…
Beh il gelato era davvero buono! Tanto per la cronaca, ho peccato di gola fino in fondo: cioccolato&bacio…il mio must!
Il Lago è sempre bellissimo, mi è rimasto nel cuore sin da quando ero piccola, ci ho passato la mia infanzia, giocando a Regoledo, un paesino sperduto sopra Varenna, la splendida Varenna con la sua passeggiata e le sue Ville attorniate da giardini meravigliosi! Quante passeggiate in mezzo ai boschi e raccogliere castagne e foglie per imparare a riconoscere i vari alberi e i fiori che spuntavano diversi ad ogni cambio di stagione! Ecco se la mamma è stata la mia mentore in cucina, mia zia lo è stata per quanto riguarda l’amore per le piante, purtroppo ora dovrei chiederle ripetizioni in merito, perché ho dimenticato troppe cose!

hugs,kisses&cookies

1 commento:

cuci ha detto...

Solo per ribadire quant'io sia pignolo: la moto si chiama "Suzuki" ma non si tratta del branzino, eh eh... probabilmente te l'hanno già spiegato, ma "Suzuki" è un cognome (molto diffuso in Giappone) e significa qualcosa come "Albero delle campanelle"... ecco.
Perdona la mia tendenza alla pedanteria, frattanto ammiro la tua passione culinaria che condivido... semmai se ne riparla al prossimo aperitivo.