mercoledì, settembre 05, 2007

Crostata-Crumble di pesche

Quando a disposizione c'è una cassetta intera di pesche che arrivano dagli alberi delle campagne intorno a Casale Monferrato; la nostra Dora, la ragazza che con il marito gestisce il suo banco di frutta e verdura al mercato di Cocco ci ha dato un paio di casse di pesche per fare la marmellata, certo non erano mica belle da vedere perchè avevano la buccia magari non perfettamente lucida o erano piccole rispetto a quelle grandi come cocomeri che si trovano nei supermercati ancora a gennaio ancora un po', ma non vi dico che profumo intenso e vero quando ci siamo messe a pelarle e denocciolarle per poi cuocerle!
Pensare che a momenti le avrei mangiate tutte così da tanto mi facevano gola! Non potevo non tenerne da parte un paio, ma giusto due, per fare una crostata!


E' una fortuna quella di poter ancora fare la spesa in paese, perchè obiettivamente la qualità è superiore e anche economicamente spendiamo molto meno che non al mercato qui in città se pur dopo 25 anni che Pino conosce mia mamma le riserva comunuqe un trattamento non dico privilegiato ma quasi visto che siamo decisamente clienti abituali!
Ne stavamo giusto parlando un paio di sere fa io e mia mamma perchè facendo due conti, cosa che non guasta mai, ci siamo accorte che da quando abbiamo iniziato a fare regolarmente la spesa su a Cocco dalla Dora, la spesa è nettamente inferiore, ma riusciamo a portare a casa la frutta che ha sapore di frutta e la verdura che quando viene lavata una volta è più che a posto e soprattutto non fa la schiumetta (terribbbbbbile) di quella comperata in busta al super...che poi non dico di diventare dei ricercatori folli del super biologico, ovvio anche io faccio la spesa al super ma se posso, e spesso potendo, evito!

Là funziona ancora che anche la Dora vende al mercato quello che è riuscita a comperare a sua volta dai contadini; a volte capita che si arrivi da lei al banco con una lista di verdure da comperare e magari lei non le ha perchè il contadino non ne aveva a sufficienza da poter vendere oppure oggettivamente non sono di stagione quindi sul banco non si trovano; oppure ancora meglio troviamo della frutta che magari non ha l'aspetto di perfezione olimpica ma ha un sapore così buono, così vero che vale la pena e anzi è molto meglio che non quella tornita e resa esteticamente divina ma che poi ha lo stesso sapore di un ottimo bicchiere di acqua naturale.



Dopo tutta questa spatafiata di parole in favore della naturalezza vi lascio la ricetta di questa crostata!


Ingredienti:
per la frolla
100g farina "00"
50g farina fioretto macinata finisssima
50g farina di riso
100g zuccheros emolato di canna
100g burro freddo a tocchetti
1 pizzico di lievito per dolci-baking powder
la scorza grattata di 1/2 limone


per la farcia:
2 pesche mature
qualche amaretto secco sbriciolato

per il crumble:
burro-farina in pari dose
zucchero un cucchiaio
un paio di chiodi di garofano


-Preparare la frolla e lasciarla riposare in frigo almeno un'ora;
-Pelare le pesche e tagliarle a fettine molto sottili, sbriciolare gli amaretti; tenere da parte ed eliminare l'eventuale liquido delle pesche lasciandole colare;
-Preriscaldare il forno a 180°;
-Stendere la frolla alta circa mezzo cm, disporla in uno stampo rettangolare ( o il classico da crostata) imburrato e infarinato, forare la base con i rebbi di una forchetta e disporre le briciole degli amaretti sul fondo, coprire con le pesche a fettine;
-Preparare il crumble: in una ciotola impastare velocemnete burro e farina fino a ottenere dei bricioloni e spargerli sulle pesche; infine spolverare con lo zucchero semolato e i chiodi di garofano;
-Infornare e cuocere per 20-30minuti.
-Lasciar intiepidire in forno e servire tiepida senza togliere dallo stampo ma tagliandola direttamente e accompagnandola con del gelato alla vaniglia.
Hugs,kisses&cookies

12 commenti:

apprendistacuoca ha detto...

posso affondare il cucchiaino nella foto dove c'è anche la pallina di gelato??

ciaooooo!!!

come stai?mi sembra di capire che ti sia divertita!

spero di vederti presto!
un bacione,
giulia

adina ha detto...

ciao gaiaa! come stai? io ho una vaschetta di prugne a casa... che ci fo? un crumble pure io? hai più avuto notizie dal cucchiaio di legno poi? baci

Gata ha detto...

Sto sbavando... I dolci con le pesche sono tra i miei preferiti ^_^

anna ha detto...

Ciao Gaietta...che bontà, in scozia in quasi tutti i pub avevano il crumble...prima o poi dovrò assaggiarlo! Ho visto il post della toscana..quasi quasi...baci

luca ha detto...

allora, intendiamoci.
non ho la più pallida idea di cosa sia un crumble (da leggersi proprio c-r-u-m-b-l-e com'è scritto, che rende bene l'idea) però pretendo ed esigo di assaggiarlo.
ovviamente senza discussioni.

'pito?
:D

Gaia ha detto...

Ciao gente!
dunque adina-elena i ragazzi del cucchiaio di legno non li ho ancora sentiti, ma uno di questi giorni passo direttamente in negozio che tanto devo fare un salto in zona così almeno chiedo e faccio prima!

Giulia,Anna,Elena...a breve comunicazioni per una nuova cena! ih ih ih io nn demordo!

Luca: basta chiedere lo sai altro che simmenthal...

Vivi: anche io adoro le pesche vivo di pesche ne mangerei a tonnellate...ora passo da te perchè voglio fare del pane mi manca!!!ti ruberò una ricetta

Gata ha detto...

Puoi usare il ken. Ho visto che quello ce l'hai. Impasti una ventina di minuti e poi lasci lievitare un'oretta, preferibilmente al calduccio. Baciooooooooooo. Vivi

Gaia ha detto...

s quello che ho poi fatto!!! senza il kitchen aid sarei come senza un pezzo fisico di me stessa!!! è il mio terzo braccio!
vediamo un po' che mi viene, no perchè in questi giorni sarà stata la stanchezza ma il pane proprio non ne voleva sapere di venire bene...hm! grrrrrrrrrrrrr =(

elisa ha detto...

che bontà sto crumble..non ne ho mai fatto uno..ma con le pesche sembra proprio buono!cmq hai proprio ragione: è una soddisfazione avere a disposizopne prodotti genuini e sani..e se poi ne trai anche un risparmio allora è il top..
Baci

nightfairy ha detto...

Una goduria, con il gelato poi dev'essere la morte sua!

Gaia ha detto...

Ciao Elisa!!!
guarda il crumble ho scoperto essere uno di quei dessert da ultimo minuto perchè è davvero velocissimo da preparare per cui quando non hai nulla da afre in 10minuti lo metti insieme e va benissimo secondo me con qualsiasi tipo di frutto!!!!

nighty si lo lasci bello caldo e poi lo abbini al gelato...

Tulip ha detto...

Mi dovrò decidere pure io a provare qualche ricettina di crumble....
chiunque prova ne resta entusiasta...

mmhh anche se le pesche forse cominciano a non essere più di stagione...

ciao Gaietta.. un abbraccio!