giovedì, giugno 30, 2005

Meno male che mangio tanto pesce...

...perchè la memoria l'ho davvero persa chissà dove! l'unica cosa che mi sarei dovuta ricordare ieri sera era la macchina fotografica, e invece è rimasta a casina con Sky! vabbuò il "NU" è un ristorante atipico...già l'ingresso è molto suggestivo, cortile interno, passeggiata su un ponticello in legno con ruscello artificiale che scorre sotto con giochi di acqua zampillante e luci soffuse tutto intorno...pagoda semicircolare con panchette ai lati dove riposare o rinfrescarsi e bivio di accesso ai due ristoranti: il japponese a destra e il Thai-fusion a sinistra.
La prima impressione una volta entrati nella sala non è stata delle migliori, un sacco di gente, nessuno ad accogliere, troppa confusione...il ragazzo alla cassa non ha nemmeno alzato lo sguardo quando ho detto il nome della prenotazione, ha semplicemente detto. "Tavolo 22"...siamo stati guidati alla sala tatami, nella mia beata ingenuità avendo guardato sul sito credevo fossero ambienti separati e invece era semplicemente uno spazio rialzato rispetto al resto della sala. Comunque molto carino.
Guardandomi intorno una volta seduta mi è sembrato di essere in una cantina perchè non spiccava per nulla il minimalismo puro japponese, forse lo stile essenziale è solo un nostro stereotipo, ma sta di fatto che ho avuto la sensazione che le decorazioni alle pareti e la scelta di tutto quel ferro battuto fosse poco adatto e anzi contribuisse a rimpicciolire l'ambiente.
Ottima la scelta dell'illuminazione...decisamente soft, ma non eccesivamente bassa da chiedersi cosa diavolo ci fosse nel piatto.
Critica decisamente aspre nei confronti del servizio: scadente, tendente al pessimo. La sale era gremita, ma non da giustificare ritardi e poca cortesia nei confronti della clientela. Ci siamo seduti e ci hanno consegnato subito i menù, abbiamo scelto e ordinato nel giro di poco, ma siamo stati serviti in tempi biblici e nemmeno insieme...è vero che le portate erano diverse, ma non si può servire un antipasto su cinque ordinazioni così che solo un commensale possa iniziare il suo pasto...
Le porzioni erano da ristorante affollato milanese: piatti ben presentati ma guardando attentamente poco pieni!
la nostra cena:
Insalata di alghe
Sushi misto
Cirashi Don, (ciotola di riso con sashimi misto)
Tempura di verdure
Tempura di gamberi
Tartare di salmone
Tarttare di tonno
una Barca x2, (vassoio di sushi&sashimi misto)
Sake caldo
Gelato al thè verde&riso
Niente da dire riguardo la qualità del pesce e la presentazione dei piatti, bellissimi alla vista e particolari al gusto. Un trionfo di sapori e colori sgargianti e trasparenti...la freschezza del tonno e il rosa del salmone ne erano la conferma; ho mangiato una ciotola di cirashi, il riso era diverso da quello a cui sono abituata aveva un retrogusto leggermente più dolce, ma un buon contrasto è stata l'aggiunta dei semi di sesamo tostati che davano anche una nota di colore molto vivace.
Mi spiace solo per la scarsa attenzione dello staff. La serata in compenso è stata meravigliosa, i miei e gli ziotti tutti insieme a chiacchierare e per una voltasolo di noi, senza beghe lavorative o problemi a gravare sui nostri pensieri...spero che per quelle ore che abbiamo trascorso così spensierate anche loro si siano potuti rilassare un po' e svagare la testa e il corpo!
beh...questa sera si replica con un bel Happy Hour al Bento Bar...e tanto per restare in tema è un sushi bar!
www.bentobar.com
hugs,kisses&maguro

3 commenti:

Gia-Gina ha detto...

Ciao Gaia,
I am glad to meet you, it was a total blessing that I found Rowena's site, since we have so much in common. Come by and comment too, I am in Torino, where are you? I have seen your blog but since cannot read Italian very well, have not had a chance to take advantage of it. Have a good day and hope you stay cool.

Buona giornata!

superfuji ha detto...

Ciao Gaia, complimenti per il blog, io invece mi scuso se per errore ti ho cancellato il tuo commento dal mio blog, poi l'ho rimesso solo che l'ora è stata spostata. Inoltre sei stata taggata per il cook next door, ovviamente se ti va.
Un saluto, marco

rowena ha detto...

Hi Gaia,
This is my favorite part.

Ottima la scelta dell'illuminazione... decisamente soft, ma non eccesivamente bassa da chiedersi cosa diavolo ci fosse nel piatto.

Hahahha! Anchio, non mi piacionno le ristorante che non hanno abbastanza della luce. Non sono un talpa come Enrico o Cesira!

This Sunday (03/07) we are planning to ride the traghetto between Lecco, Bellagio, Como, etc etc. We will probably have breakfast at a cafe first in the morning. I send you an email later with my phone#, just in case you'd like to meet!