sabato, dicembre 01, 2007

Nuove strade

Durante un colloquio di lavoro ho scoperto che ora la segretaria non si chiama più segretaria ma Office Manager, evviva allora ho un ruolo di prestigio e nemmeno lo sapevo, posso vantare questo titolo e pavoneggiarmi a destra e a manca come fossi una yeah yeah rampante milanesotta in erba che da la scalata al successo....
No niente di tutto ciò, però la cosa mi ha fatto molto sorridere perchè alla fine il lavoro sempre quello resta, centralino, smista telefonate sgarbuglia la posta protocolla fatture e sistema le bolle, prepara la sala riunioni e via dicendo però in veste di office manager tutto ha un altro sapore!
Pare che la ietti per una botta di culo, stia entrando nel magico mondo del lavoro. Dopo un'estenuante autoanalisi e una ricerca di un posticino per iniziare da qualche parte, è stata chiamata per un colloquio in uno studio di comunicazione che si occupa della realizzazione di eventi per conto di grandi società; impiego a tempo indeterminato ( che schifo non fa), "prima" esperienza reale che in qualche modo si deve pur fare e dato che le offerte comunque sono sempre le stesse a meno di non decidere di rischiare l'impossibile e inventarsi un lavoro in prima persona, allora vale la pena tentare e farsi un po' le ossa! Un'amica mi ha detto di lasciare aperte le porte senza fossilizzarmi su quello che può succedere solo ora, per cui io seguo quest'altro suo importante consiglio e via mi butto in questa avventura alle spalle della stazione centrale in un bel loft tutto rosso, vediamo come va, vediamo come sono capace di muovermi e quanto so rimettermi in gioco vista la letargia che un po' mi aveva inebetita ultimamente.
Figuriamoci poi che io questo posto l'ho trovato per puro caso! Dovrò risvegliare il mio lato pratico perchè ogni tanto si assopisce e io sbando, ma con un minimo esercizio anche questa bicicletta riprenderà a funzionare bene.
La prima settimana è stata caotica, un sacco di cose da imparare, un sacco di facce nuove un sacco di nomi da associare queste facce, sigle che non avevo mai sentito timbri da mettere con i quali regolari mi impiastriacciavo le mani, faldoni da ordinare e fotocopie razzo...ma poi entrerò nella routine e via.
E io che fino a tre giorni fa l'unica cosa che davvero volevo fare era prendere un treno a caso e andarmene via lontano perchè così non ce la stavo più facendo; una meta non proprio sicura, forse roma o bologna, ma cmq via da milano via da qui via da questo schifo, via da tutto...lontano solo molto lontano, e poi i si è aperta la porta di questa possibilità e allora tanto vale tentare, perchè come sono solita ripetermi anche se ogni tanto me lo dimentico, se non provi come fai a sapere come sarebbe stato?!
L'aria in ufficio è quella di un grande pollaio, tutte donne tranne i tre grafici che sono rintanati nel loro studio chiusi tra scartoffie e computer colorati, un altro ominide dalla sessualità non meglio identificata si occupa dell'ufficio stampa, ma a breve se ne andrà per cui yeppa solo schiamazzi di voci suadenti ( è un ossimoro, ndr). E il telefono che suona.
Hugs,kisses&cookies

12 commenti:

stelladisale ha detto...

in bocca al lupo! hai fatto bene e ce la farai sicuramente, non dico a lavorare, dico a trovare qualcosa di lontano anche vicino, scappare via non sempre aiuta, un bacione

nightfairy ha detto...

Pensa che le cuoche della mensa si chiamano "personale esecutore altamente specializzato" :) Preferivo "cuoca"!

Tante volte ho pensato di prendere un treno a caso e mollare tutto..la mia città non offre tante possibilità..Sto studiando per un concorso, giusto per entrare in graduatoria, studio 5giorni a settimana per ottenere una qualifica, e faccio due lavori..e sto ancora dai miei!
Vedo la convivenza lontanissima, nons o nemmeno se tutto lo sbattimento che sto facendo mi servirà realmente..che pena..

Cerca sempre il meglio per te..Un bacio!

k ha detto...

In bocca al lupo di cuore! E raccontaci come prosegue, che è sempre bello leggerti :-)
baci

saretta ha detto...

A volte basta solo prendere coraggio e salire sul treno che passa!
Imboccallupissimo Gaiettaaaaaaaaa!
A presto
saretta ;)

elisa ha detto...

In bocca al lupo Ietti..che fortuna a trovare lavoro per caso..facci sapere
Smack!

Gaia ha detto...

grazieeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee!
io ormai mi sono fatta la mia corazza e la mia testaccia dura resiste per cui sono pronta come rambo per questa missione!

Dolcetto ha detto...

Arrivo anch'io con il mio.... IN BOCCA AL LUPO!!! Spero che questa esperienza ti possa piacere e dare soddisfazione.... Se no, basta solo scegliere la meta, il treno è sempre lì ad aspettarti...
In ogni caso tu sei una ragazza molto intelligente, e farai le scelte migliori per il tuo futuro...
Un abbraccio

adina ha detto...

ehi, grande che hai iniziato a lavoricchiare!! dura vita... :-) buon viaggio a praga!! facci sapere com'è andata! ciao gaietta

Gaia ha detto...

ok elena...sarà fatto un bel reportage praghese!

titti ha detto...

gaietta rieccomi bacioniiiiiiiiiiii

Gaia ha detto...

tittiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

metiu ha detto...

non ho capito la storia della sessualità.